I vigneti

I vigneti sono gestiti secondo un regime orientato al biologico, attraverso l'impiego di tecniche che rispecchiano i concetti di sostenibilità, biodiversità, salubrità: una scelta finalizzata all'ottenimento di prodotti di qualità nel completo rispetto del terroir di questa zona. Strumenti quali l'utilizzo di concimi organici, come la lavorazione dei terreni con sovescio di favino, consentono di conservare e restaurare naturalmente la sostanza organica nei suoli vitati.

La gestione globale dei vigneti è portata avanti manualmente dalla  potatura realizzata interamente a mano, alla selezione curata e attenta delle gemme fin dal loro primissimo germoglio, fino alla vendemmia che, per i prodotti di pregio dell'azienda, viene addirittura effettuata in cassetta, facendo così in modo che le uve arrivino in cantina prive di ossidazione.

La superficie complessiva vitata attuale è di 24 ettari distribuiti tra il comune di Montecarotto, nelle adiacenze dell'azienda, e i comuni limitrofi di Poggio San Marcello, di Serra de' Conti e il comune di Cupramontana.

I vigneti posizionati a Montecarotto sono composti da terreni prevalentemente sabbiosi, che diventano terreni misti e piuttosto argillosi man mano che ci si dirige verso le zone circostanti al Comune. L'esposizione dei vigneti, da quelli orientati verso nord-ovest a quelli orientati verso sud-est, cambia in base a dove sono collocati gli stessi.

Tutte queste caratteristiche, che vanno dalla posizione alla ventilazione fino all'attenta gestione delle piante, permettono di caratterizzare i vini per grande qualità, buona freschezza e sapidità.