2800 ex-post: il ritorno tra i Castelli

2800 ex-post: il ritorno tra i Castelli

Sono trascorsi oltre 2800 giorni dalla prima vendemmia del nuovo decennio del Verdicchio Superiore Castelli di Jesi e noi di Sabbionare non potevamo di certo lasciare che questa ricorrenza passasse inosservata! Il Verdicchio è un vino che si presta all'invecchiamento oppure va consumato fresco e giovane? La domanda è dirimente ed il pubblico di appassionati e gourmet ama cimentarsi in questioni simili.E' per questo motivo che a Sabbionare abbiamo voluto riunire un gruppo di amici e grandi esperti del vino per verificare “sul campo” questo concetto.

Così abbiamo affidato ai nostri Sergio Paolucci, enologo da sempre della nostra azienda, e Pieluigi Donna, l'agronomo che ha coccolato e fatto crescere le nostre vigne sin dalla nascita, la conduzione di una degustazione verticale di “annate a 5 stelle”: dal 2010 (caratteristiche: cenni di frutta candita ed anice) al 2015 (caratteristiche: aromi di frutta gialla e cannella, con un'equilibrata base acida) passando attraverso il 2012 (caratteristiche: note di cioccolato bianco, erbette e rugiada), 2013 (caratteristiche: profumo avvolgente, con toni che ricordano la resina di pino, albicocca ed acqua di rosa) e 2014 (caratteristiche: gusto cremoso e fresco) per scoprire come evolve il Verdicchio nato dal nostro piccolo cru che porta il nome della nostra vigna più importante e così anche della nostra azienda. Inutile fare classifiche: ciascuno ha avuto modo di apprezzare particolari differenti di ciascuna annata e quindi ha stilato una propria classifica mettendo l'annata preferita in testa alle altre.In un aspetto, tuttavia, tutti sono convenuti: il Verdicchio è un vino che sa rendere al meglio quando lo si sa aspettare, degustandolo anche a distanza di anni se solo si ha la pazienza e...la forza di attendere a stappare bottiglie che, anche da giovani, sanno entusiasmare per le fresche noti di pesca a polpa bianca. Il segreto sono struttura ed acidità, oltre sapienza e maestria dalla vigna alla cantina. In questo Sergio Paolucci e Pierluigi Donna dimostrano, ogni giorno, di essere davvero dei magister!

A conclusione evento, iniziato con una visita alla scoperta dei segreti del vigneto, possiamo dire che “soddisfazione” ed “entusiasmo” sono gli aggettivi che meglio rappresentano Sabbionare: lo sguardo compiaciuto dei degustatori è stato la gratificante ricompensa per gli anni di grande lavoro che hanno conferito a noi dell'azienda vitivinicola un certificato d'eccellenza.

 

Thursday, 07 June 2018 13:24